Istruttori - La focale

Vai ai contenuti

Menu principale:

Corsi
Il nostro primo istruttore cresce al fianco del padre che si occupava di forniture per piccole e grandi aziende del settore fotografico: vendita, riparazione ed assistenza di materiale per sviluppo, stampa, ingrandimenti e similari. Entra in camera oscura per la prima volta insieme a lui e vede nascere dal nulla una fotografia. Cresce usando macchine fotografiche compatte di ogni tipo ed al ritorno dal servizio militare avviene la grande svolta, ad opera di quella che sarebbe diventata sua moglie: la prima reflex, i primi obiettivi della fidanzata diventano in poco tempo “suoi”...da lì in poi il mondo della fotografia diventa la sua passione. A quei tempi le fonti sono poche e difficili e tutto si svolge tra negozi, amici, riviste, libri in un crescendo di impegno e competenza: fa da assistente ad un fotografo professionista con cui stringe un rapporto 
di amicizia sincera, che lo aiuta a crescere facendo suoi i segreti della tecnica, il modo di approcciare allo scatto di ogni genere ed a creare la propria visione. Nel 2009 sente il bisogno di condividere questa passione con altri e si mette a loro disposizione proponendo il primo “Fotocorso”nella sede parrocchiale di Buguggiate, donando l'intero ricavato per i lavori di ristrutturazione della chiesa. Il corso è strutturato in modo semplice: suscita interesse negli allievi, è facilmente fruibile, fornisce tutte le nozioni di base per entrare nel mondo della fotografia, a prescindere dai mezzi dei corsisti, il motto è “l'importante non è con cosa ma come fotografi”. LA FOCALE intercetta questo risultato chiedendo all'istruttore ed ai corsisti di diventare soci del fotoclub. Dopo aver consultato tutti i corsisti per decidere insieme, entra nel fotoclub con il suo stile: mette l'anima e l'impegno che nessun socio può vantare di aver mai fornito, ma come sempre al servizio degli altri, coinvolgendoli, entusiasmandoli e creando con loro qualcosa di grande ed eterogeneo: una pluralità di vedute che trova una sintesi in tutti gli eventi organizzati: uscite, viaggi, rassegne, mostre. Migliora ed amplia il Fotocorso, plasmandolo in risposta alle difficoltà dei corsisti, aggiungendo serate di pratica ed uscite dedicate ai singoli generi fotografici, facendo raggiungere ai corsisti risultati incredibili in due mesi di applicazione.
L'ultima versione prevede due moduli distinti ma consequenziali: corso base ed intermedio, il che consente di semplificare il primo impatto e approfondire meglio per chi vuole in un secondo momento. La filosofia è rimasta la stessa, quella del motto originario, fare fotografia non significa avere attrezzature imponenti, quelle aiutano coloro che le sanno usare, ma da sole non servono a nulla: lo studio, l'osservazione e l'impegno nell'applicarsi possono consentire a tutti di ottenere soddisfazioni e risultati. Questo in una cornice di gruppo: i corsi sono un momento di aggregazione, di condivisione, di amicizia. Lo stesso spirito è alla base del fotoclub: condividiamo una passione discutendo, fotografando, uscendo a bere una birra, cenando insieme. Lo sbocco naturale del fotocorso è la Focale, un luogo in cui si può proseguire l'apprendimento e la coltivazione dell'hobby fotografico.

Perche' Luigi Rognone fa la differenza
Le qualità di un insegnante non coincidono con quelle del fine conoscitore della materia: un fotografo bravissimo, non è detto che sia un buon insegnante: la capacità di trasmettere richiede una personale predisposizione, una voglia di condividere ed interpretare i bisogni dell'allievo, semplificandone le risposte a tal punto da renderle comprensibili a tutti. Per chi invece cerca seria competenza e profondità, egli può offrire 30 anni di esperienza sul campo ed un continuo aggiornamento, una apertura totale al mondo fotografico: uscite, minicorsi, rassegne sull'uso del cellulare per fotografare sono un piccolo esempio del suo approccio. Questa filosofia viene seguita nella realtà quotidiana del corso, del fotoclub e della sua vita personale.


Gea.




--------------------------------------------------------------

Il nostro istruttore di ritratto

Dopo gli studi di ingegneria meccanica presso il Politecnico di Milano, entra nell’azienda di famiglia, dopo 4 anni si sposa. Da sempre è amante della fotografia, quindi il suo testimone di nozze gli regala la prima Reflex a settembre 2009: si iscrive al primo “Fotocorso” tenuto da Luigi Rognone ed apprende le nozioni tecniche di base: da quel momento inizia un percorso serrato di perfezionamento continuo basato su libri, riviste e forte applicazione pratica. Entra in Focale insieme ai primi corsisti e al suo maestro, col quale stringe una sincera amicizia ed un continuo scambio di vedute, per poi diventarne uno degli aiutanti. Vista la sua formazione digerisce concetti tecnici complessi con relativa facilità ed accresce le sue competenze da autodidatta, maturando una conoscenza delle attrezzature e del mercato che gli consentono di essere 
un buon consigliere, al momento dell’acquisto di materiale tecnico, per ogni socio. Fotografo a tutto tondo predilige da sempre la ritrattistica dove mette a disposizione la sua capacità tecnica e la sua sensibilità fuori dal comune. La sua cura perenne del dettaglio e la sua capacità organizzativa lo rendono il punto di riferimento nella Focale in questo campo molto richiesto e particolare. Ha tenuto in Focale alcune serate pratiche sul tema ritratto, un Workshop sulla fotografia di matrimonio insieme a Luigi Rognone, ed aiuta quest’ultimo durante i corsi di fotografia per quanto concerne le serate di ritratto e l’uscita dedicata a tale scopo.

Perche' Gianmarco Calella fa la differenza:
Persona scrupolosa e puntigliosa non manca mai di ricercare, tramite il continuo studio, il meglio per se stesso e per chi si rivolge a lui con voglia e passione in crescita costante. Da due anni a questa parte ha cominciato un percorso di studi della storia della fotografia, della sua critica e dei grandi maestri, passati e contemporanei, alla ricerca di una crescita dei contenuti e di una cifra stilistica personale. Particolari non secondari nell’insegnamento sono la completa disponibilità in qualsiasi momento unita ad una forte comunicatività in grado di chiarire qualunque dubbio sia teorico che pratico a qualunque livello.

Stefano Forensi


--------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------

La nostra istruttrice di Photoshop
via Trieste 31
21020 Buguggiate (Italy)
Luigi
340_9602129
Copyright (c) 2009

Torna ai contenuti | Torna al menu